Reincarna

Mi ritrovai quel giorno in un posto diverso dal solito… Ah e’ vero la
notte scorsa ho fatto bagordi ed ho affittato al bordello.. ops
adesso chi riuscira a pronunciare un qualsiasi incantesiimo oggi? bha..
chicc’e’ in piazza a parlare del piu o del meno? troppa gente.. ho mal di
testa..*ARGH*, quasi quasi do un calcio alla fontana per distogliere il
dolore dalla testa..TUD! …. AHIA! (che scemo…)
Lo so sono scemo.. che fare.. boh.. andiamo a dar dei calci alle formiche..
lo stile quel giorno era come il calcio che ho dato alla fontana..
Arrivo, passando dal maestro dei barbari, alla tana di quelle stupide
formiche, mi trasformo nel mio demone preferito, WOW trasformazione ben
riuscita! era da anni che non mi sentivo in una cosi buona forma..anche il
mal di testa era passato.. avendo cambiato testa.. ghgh
cmq aspetto che il pavimento mi risucchi, mi da sempre un certo fastidio…
ok sono in mezzo al viaevai delle formiche, e comincio PIF PAF TUD GNAM
MISSIL MISSIL
decido che meno per un po’ a mani nude per recuperare energie per uccidere
la formica ragno e, di seguito, il formicaleone…
PIF PAF GNAM TUD
le formiche mi vengono facili per via che non mi colpiscono mai, l’ho detto
sono stupide e lente.. ma puo’ capitare che oltre che stupide e lente sianoo
anche fortunate.. cosicche ad una stupida formica rossa gli viene in aiuto
la fortuna.. azzecca tre (E DICO TRE) colpi a segno e mi fa riflettere
sanguinante nel mondo di nostra cara sorella morte…
Furente recupero l’equipaggiamento e mi rintano sotto un’albero nella
foresta a riflettere sdraiato..comtemplando le stelle…
incomincio con i se avessi.. ve li risparmio.. 😉
cmq sono stato uno scavezzacollo… cosa sono sono queste velleita’ da
guerriero? sono un mago! per dindirindina..
avevo bisogno di maggior saggezza e ponderatezza nelle mie decisioni, spesso
rimanevo spossato di energia magica per l’uso scellerato che ne facevo,
cominciavo a perdere vigore fisico, non riuscivo a correre piu come una
volta.. allora mi sono deciso.
li, in quella foresta, sotto a quell’albero recitai un potente incantesimo,
mi reincarnai, sempre in un elfo scuro qual io sono ma stavolta con maggior
saggezza e meno forza fisica e sopprattutto con minor numero di anni, mi
ritrovai nudo in una zona che oramai avevo dimenticato, ma qualcosa deve
essere andato storto nell’incantesimo.. non ricordo una fava del mio
mestiere se non il nome… ero un mago..ahia.. butta male.. mi ricordo
ancora i nomi dei miei incantesimi, li dico ad alta voce.. ma niente…
smarrito e sconsolato esco da questa zona, c’era un mostriciattolo ma lo
avrei dovuto seccare a mani nude e memore degli ultimi istanti della mia
vita precedente gli inveii contro e basta, usciendo mi imbattei in una
scritta “mallysta per di qua —>” capii che potevo diventare quel che ero,
anzi piu saggio magari.. e non cedetti alla pazzia.. mi ricordai dell’albero
nella foresta e subito corsi li, c’era tutta la roba che ebbi
indossato…essendo piu debole non riuscii a caricarmi tutto, poco male,
trovero’ nuovamente quegli oggetti a tempo debito…
Pensai:” E cosi.. si riparte.. 😀 Orco Chierico arrivooooooo….”

Raist Prima Magia de Gli Unicorni Alati